Libero: “Calano fatturato e PIL, ma aumentato i gay”

Ennesimo titolo discutibile in prima pagina di Libero, oggi. Dopo “Al governo comandano i terroni” (scritto da giornalista calabrese), arriva “Calano fatturato e PIL, ma aumentato i gay”. Cosa c’è scritto nell’articolo?

L’articolo si interroga sulla reazione di “tre giovani disperati”, che – proprio al contrario di quanto avviene in Ritorno al futuro – si ritrovino catapultati dal 1982 ad oggi e si soffermino tutte le differenze fra i due periodi.

Per Libero, ciò che questi “avventurieri” noterebbero – oltre a smartphone e tecnologia varia in ogni campo che contraddistingue i nostri tempi – principalmente le seguenti cose:

  • Il Pil è in calo, secondo quanto dice la Banca d’Italia;
  • Esiste la fatturazione elettronica, ma nonostante ciò la maggioranza di chi dovrebbe emetterla o evade o non sa utilizzarla
  • I gay sono in aumento, e il 10% dei ragazzi e delle ragazze appartenenti alla fascia 16-24 si identifica come bisessuale

Queste le differenze più importanti. L’elenco, in realtà, continua, ma quello completo non possiamo riportarlo per questioni di diritti: contiene però riferimenti al governo M5S-Lega, a Sanremo, a Lino Banfi e all’UNESCO.

Oggettivamente, su tutti e tre i punti da noi riportati, Libero ha “ragione”. Intendiamoci: le informazioni sono vere in quanto è previsto un calo del Pil, è stata inserita la fatturazione elettronica e il numero di persone che dichiara di essere omosessuale o bisessuale è in aumento rispetto a quegli anni. Tuttavia, se dal punto di vista economico politico un’analisi così grossolana delle differenze fra i due periodi ci può stare, risulta inadeguata invece per un approfondimento sulla società e sugli orientamenti sessuali: si dovrebbero fare riflessioni di carattere storico, sociale, psicologico, tutte cose che Libero non fa; ed è per questo che ha destato l’ira di tanti lettori, oggi.

Ribadiamo però, per la nostra imparzialità e per non ricadere anche noi nella strumentalizzazione, che condivisibile o meno il modo in cui le “differenze” sono state espresse, queste sono veritiere. Se si tratta di un insulto o meno, aver accorpato analisi economica a una sociale, non sta a noi stabilirlo.

E voi, cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *