Borgonzoni: “Non leggo per svago da tre anni”. Ma Repubblica altera la frase e causa disinformazione

“Quando ho letto l’ultimo libro? Forse tre anni fa, Il Castello di Kafka, ma è passato anto tempo, le ultime cose che ho letto sono legate all’attività politica, ai bilanci… Ho smesso di leggere per svago… “. Ma laRepubblica altera la frase e afferma di voler regalare un libro alla Borgonzoni.

Ennesima offesa al giornalismo da parte di laRepubblica. Oggi il quotidiano diretto da Mario Calabresi ha pubblicato un post derisorio nei confronti di Lucia Borgonzoni, Sottosegretaria ai Beni Culturali, in cui si offre di regalarle un libro. Tempo fa, infatti, il giornale in questione ha pubblicato un’intervista dell’esponente della Lega, alternandola appositamente e trasmettendo un messaggio diverso da quello originario.

Ma cosa è accaduto? Facciamo chiarezza.

Ha fatto discutere, qualche mese fa, la dichiarazione della Sottosegretaria ai Beni Culturali, Lucia Borgonzoni. La sua frase – sicuramente discutibile in quanto detta da un rappresentante del popolo che si occupa per l’appunto di “cultura” – è però stata alterata e “gonfiata” dal quotidiano laRepubblica (il primo che ha diffuso la notizia) e da altri giornali a seguire. Cosa aveva detto durante un’intervista a Un giorno da pecora a Radio1?

“Quando ho letto l’ultimo libro? Forse tre anni fa… Che libro era? Il Castello di Kafka, ma è passato tanto tempo, le ultime cose che ho letto sono legate all’attività politica, ai bilanci… Ho smesso di leggere per svago… adesso che dovrò dedicarmi alla cultura, nella nuova veste, spero di poter tornare a leggere anche per svago”.

Qui l’intervista completa: intervista

Il giornale laRepubblica ha però estrapolato soltanto una frase, e neppure per intero, diffondendo la seguente dichiarazione incompleta: “Quando ho letto l’ultimo libro? Forse tre anni fa”.

Come capirete, il significato viene così fortemente alterato e la frase estrapolata assume un tono quasi totalmente diverso da quello originario nella percezione di chi legge (e soprattutto nei confronti di chi si sofferma soltanto al titolo).

Ma laRepubblica persevera

A distanza di qualche mese, la Borgonzoni è stata nuovamente intervistata ed ha accusato il suddetto quotidiano di aver modificato le proprie dichiarazioni, cosa che è vera, avendo fatto passare al pubblico un messaggio diverso dalle intenzioni della Borgonzoni.

Tuttavia, in tutta risposta, laRepubblica persevera nella malafede e anziché precisare l’intera dichiarazione originaria, pubblica un post derisorio nei confronti dell’esponente Lega dichiarando di volerle regalare un libro. Facendo così passare nuovamente un messaggio distorto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *