Libero: “Al Governo comandano i terroni”

Si apre con una frase un po’ ambigua la prima pagina del quotidiano “Libero” di oggi. “Comandano i terroni”: solito stereotipo o mera uscita di cattivo gusto?

Il quotidiano Libero oggi apre la sua prima pagina con un articolo di Azzurra Noemi Barbuto sulla provenienza geografica dei componenti di governo. Ecco a voi la pagina:

Un’analisi del tutto lecita, anche se – consentiteci di dirlo in quanto facenti parte della stessa categoria, quella dei giornalisti – a nostro avviso del tutto superflua. Ad ogni modo, non è stata l’analisi in sé a destare scalpore (che, lo ribadiamo, è legittima) quanto piuttosto il titolo comparso sulla prima pagina del giornale.

“Ai meridionali 3 cariche istituzionali su 4: COMANDANO I TERRONI”. Ci risiamo, in un momento particolarmente difficile per il nostro paese, vengono ritirati fuori vecchi rancori: Sud è uguale a terrone, per antonomasia.

A dirla tutta, la giornalista è di Reggio Calabria e c’è chi sostiene che perciò sia “autorizzata” a utilizzare il termine. In realtà la Cassazione ha stabilito che, sebbene sia utilizzato nel linguaggio comune, “sono obiettivamente ingiuriose, tutte  quelle espressioni con le quali si disumanizza la vittima, assimilandola a cose, animali o concetti comunemente ripugnanti, osceni, disgustosi”. E in una sentenza ha esplicitamente condannato l’utilizzo del termine, dunque non c’è giustificazione che tenga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *