Claviere (TO): Gendarmeria francese avrebbe scaricato due presunti profughi in Italia

La polizia italiana denuncia di aver avvistato un furgone della gendarmeria francese che avrebbe oltrepassato il confine con l’Italia e fatto scendere profughi. Salvini: “Francia chiarisca”

L’avvistamento – risalente a venerdì scorso – è avvenuto nei pressi di Claviere (TO), al confine fra Italia e Francia.

La polizia italiana denuncia di aver visto un furgone della gendarmeria francesescaricare” letteralmente un paio di uomini di origine africana all’interno di zone boschive appartenenti al nostro territorio. Si tratta di una zona monitorata dalle forze dell’ordine italiane perché occupata da anarchici “no border” (contrari cioè all’esistenza di confini e frontiere fra le varie nazioni).

Secondo fonti del Viminale, il mezzo francese è poi tornato all’interno dei propri confini, ma non prima che i poliziotti annotassero la targa. Sono ora in corso le indagini per chiarire l’accaduto. Se la notizia venisse però confermata, non si tratterebbe del primo sconfinamento delle autorità francesi: ne era già accaduto uno nel marzo scorso, da parte di agenti delle Dogane francesi nei pressi di Bardonecchia.

 

Il commento di Salvini

Non si fa attendere l’intervento del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha così commentato l’accaduto: “Sono in attesa di sviluppi: non voglio credere che la Francia di Macron utilizzi la propria polizia per scaricare di nascosto gli immigrati in Italia. Ma se davvero qualcuno pensa di usarci come il campo profughi d’Europa, violando leggi, confini e accordi, si sbaglia di grosso. Siamo pronti a difendere l’onore e la dignità del nostro Paese in ogni sede e a tutti i livelli”.

Attendiamo ulteriori sviluppi.

 

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *